DELICATESSEN. LA VECCHIA DISPENSA – Cucina del Corriere della Sera – Dicembre 2009

La Cucina CorriereL’indirizzo giusto per gli appassionati è il laboratorio artigliano. La Vecchia Dispensa, fondata da Marino Tintori e Roberta Pelloni nel grazioso borgo di Castelvetro di Modena. Fiore all’occhiello della produzione, l’Aceto Balsamico si impone per gusto, aroma e gradevolezza. L’elevata qualità dipende dall’accurata selezione delle materie prime e dal metodo di lavorazione, che prevede l’impiego di solo mosto cotto di uve Trebbiano, poi acetificato in botticelle di legni pregiati, per assicurare al prodotto profumi, sapori e consistenze di particolare intensità Grazie alla caratteristiche descrittive e alla professionalità creativa dei titolari, il catalogo dell’azienda propone diverse varietà di aceto, disponibili anche in eleganti confezioni regalo, e alcuni dolci di grande originalità.

DER SIEGE-ESSIGE: BALSAM FUR DEN GUAMEN – Der Feinschmecker, Mai 2009

Der FeinschmeckerFamilie Pelloni erzeugt exzellente balsamico traditionale, aber auch diesen hervorragenden essig: der dickflüssige Balsam schmeckt nach konzentrierten Plaumen, Kirschen und Johannisbeeren. Fein zu Saucen, zu Radicchio oder auch Desserts.

GRAN TOUR CILIEGIA di Silvia Ugolotti – Dove – giugno 2008

Dove  2008È dell’antica acetaia di famiglia anche quello de La Vecchia Dispensa, un’elegante boutique del gusto in un palazzo del Quattocento sulla bella piazza con terrazza con vista di Castelvetro. Nel negozio si trovano composte di frutta e balsamico, ciliegie sciroppate e confetture extra di duroni.

BARRELS OF FLAVOUR, Elisabeth Luard – The Fortnum & Mason Magazine – Spring 2008

fortnum & MasonLa Vecchia Dispensa, suppliers of aged balsamic vinegars to Fortnum & Mason, is a family-run acetaia in Castelvetro di Modena, which has been in business for more than 100 years. […] La Vecchia’s batteria was laid down three generations ago, with six barrels of aged balsamic vinegar brought inot the family by Roberta’s great-grandmother on her marriage. Production remains small-scale and local, with the basic raw materials – wood to repair or replace the barrels, and the mosto – sourced close to home – which renews the contents. The barrel-woods are all native to the region, and the Trebbiano grapes pressed for La Vecchia’s mosto come from a vineyard up to the road, meaning that the vinegar-maker can keep an eye on the harvest. La Vecchia’s balsamics are distinguished by a complexity of flavor underlined by a refreshing sharpness. The depth of colour and desirable viscosity comes from age and nothing else. Delicate and robust, they remain true to themselves to the last delicious drop.